Vacanze in Sicilia

Marina di Modica e i luoghi di Montalbano

  • Il villaggio turistico Puccia si trova in un posto estremamente interessante per fare delle vacanze  in Sicilia. La località di mare infatti offre tantissime zone da visitare. Dalla struttura è possibile visitare luoghi storici e mozzafiato, conoscendo piatti tipici e culture locali. Per vivere al massimo queste esperienze è possibile noleggiare delle bici (le classiche mountain-bike), utili per poter visitare le scogliere limitrofe, chissà magari in questo modo, potreste ritrovarvi catapultati dentro una fiction televisiva famosissima, ovvero nei luoghi del Commissario Montalbano, per citarne alcuni: La fornace Penna o il Covo dei contrabbandieri. Inoltre è possibile intraprendere uno dei meravigliosi percorsi di trekking, di escursioni con quad, di passeggiate a cavallo o di pesca subacquea. A 2 km ci sono delle splendide vallate dove fare pic-nic in compagnia della famiglia o col proprio partner, passando la giornata in relax, tra passeggiate e divertimento. Le vacanze in Sicilia sono estremamente godibili dal villaggio Puccia. Infatti, nelle immediate vicinanze si trovano alcune delle località più belle da visitare della Sicilia, ricche di storie, di curiosità e di arte. 

  • B&B Marina di Modica Villaggio Puccia

    Il Castello di Donnafugata si trova nel territorio di Ragusa ed è una dimora nobiliare del tardo Ottocento. L’edificio copre un’area di circa 2500 metri quadrati e si caratterizza per la facciata dallo stile neogotico, con due torri laterali.

    Il nome Donnafugata deriva forse da un episodio leggendario che riguarda la fuga della regina Binaca di Navarra, vedova del re Martino I d’Aragona che venne imprigionata nel castello dal conte Bernardo Cabrera. La costruzione del castello, però, è successiva alla leggenda anche se permeata da questo stile mistico.

  • Malta

    Malta è una località turistica conosciuta a livello mondiale e presenta ben tre siti parte dell’Unesco. La capitale chiaramente è una delle attrazioni più belle. Molto pregevole è Mdina, detta la “città silenziosa” o la “città notabile”. Da non perdere i “templi megalitici di Malta, 7 imponenti monumenti eretti sulle isola di Malta e di Gozo.

  • Casa di Montalbano

    Da quando la fiction ha preso il via nel 1999 i luoghi del “Commissario Montalabano”, interpretato da Luca Zingaretti, sono diventati al centreo delle nete preferite dai turisti, che accompagnano a un po’ di cultura anche un po’ di curiosità. Una passeggiata sulla spiaggia di una frazione di Santa Croce Camerina nel cui mare si immerge ogni mattina il Commissario? Non è lontano dal nostro villaggio.

  • Modica

    Ma per capire le vere potenzialità che il territorio mette a disposizione basti pensare alla città di Modica. Questa stupenda città storica, patrimonio dell’UNESCO, è nominata città delle 100 chiese. Potrete quindi intuire quanta cultura offre! Dall’inconfondibile stile barocco, da sempre è nominata città del cioccolato. Stesso discorso vale per la limitrofa Marina di Modica, che con le sue spiagge dorate e un mare cristallino, offre un vista mozzafiato adatta a tutta la famiglia. Per chi invece vuole rivivere i luoghi del commissario Montalbano, può scoprire tutti gli angoli della città attraverso un tour guidato. Potrete quindi respirare l’atmosfera vissuta dal personaggio di Andrea Camilleri, tra luoghi storici, cultura e piatti tipici.

  • cava d'ispica

    Per gli amanti dell’archeologia immersa nella natura, Cava d’Ispica si trova in una vallata fluviale, tra la città di Modica e di Ispica, passando l’altopiano ibleo. Il Parco archeologico di Cava d’Ispica, di recente istituzione, era già conosciuto ai tempi del Grand Tour per i suggestivi paesaggi. Di rilevante importanza all’interno del parco, il complesso della Larderia, le catacombe, e gli Affreschi della Grotta dei Santi.

  • Ragusa Ibla

    La città si estende su una piccola collina e dopo il terremoto fu interamente ricostruita in stile barocco. Da Piazza Pola, lungo una via di negozi, una serie di palazzi nobiliari che alternano lo stile barocco a quello rinascimentale, per poi giungere ai resti della chiesa di Sant’Agostino, un’antica chiesa della quale resta solo un bellissimo portale in stile gotico. Un tuffo in un mondo che resiste e vive della sua unicità.

  • Valle dei templi agrigento

    Akragas fu una delle più importanti colonie greche della Sicilia, ad oggi è un parco archeologico importantissimo, dichiarato nel 1997 patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Templi immersi in un parco di rara bellezza costituito prevalentemente da ulivi centenari e mandorli.

  • Oasi di Vendicari

    La riserva dell’Oasi di Vendicari è un luogo ancora incontaminato che offre la possibilità di godere di un paradiso naturalistico a pochi chilometri dalla cittadina. La biodiversità è una delle componenti più importanti di questo luogo eccezionale: costa rocciosa, costa sabbiosa, macchia mediterranea, pantani salmastri e d’acqua dolce, saline. Ricchissima di una ricca varietà di uccelli. Per i vari percorsi si consigliano scarpette da ginnastica, cappellino e crema solare.

  • Isola delle correnti

    L’isola delle Correnti è una piccola isola tondeggiante dalla parte della costa ionica siciliana. Collegata alla terra ferma da un braccio artificiale, distrutto varie volte dalle onde del mare. Essa rappresenta l’estremo meridionale dell’isola siciliana. L’isola, grazie ad un faro che da anni è controllato dalla stessa famiglia, di generazione in generazione, rappresenta un mondo antico che continua a cercare di resistere nonostante il decadimento. Dal 1987 viene tutelata per via della presenza di vegetazione costiera con biocenosi alofile e plammofile relitte.

  • Val di Noto

    Noto, un piccolo gioiello barocco arroccato su un altopiano domina la valle dell’Asinaro, ricoperta da agrumi. Dopo il terremoto che la rase completamente al suolo, venne ricostruita divenendo una cittadina che vide la propria rinascita in un trionfo di barocco, di ori e stucchi. Viene infatti ricostruita come se fosse una scenografia, studiando la prospettiva e arricchendo le curve con riccioli e volute.